Monica

L’animo femminile del team.
164 cm per 49,5 kg di fimmina over30 (i dettagli non li chiedi se ci tieni alla vita). Grafica di professione, e nell’animo, predilige cibi sani e un’alimentazione povera di carne. Un passato da sportiva “moderata”, il presente si avvicina molto a Wonder Woman. Lei non fa le vacanze al mare, lei prenota le settimane a far trekking.
La leggenda narra che non sia del tutto umana, perché mi devi spiegare come fai a spararti 5h di camminata e sopravvivere con dei minipanini con la Nutella. Gli appartenenti alla nostra specie necessitano almeno di 3 francesini degnamente farciti.

 

Fabio

Sapete perché un gruppo sceglie progressivamente percorsi più difficili?
Non lo fa per spirito agonistico, ma solo per vedere se la fatica riesce a silenziare la componente logorroica del team, che nel nostro caso è condensata in 177 cm di altezza per 75kg di maschio purosangue lombardo. Negli ultimi anni ha cambiato più sport di mutande: yoga, nuoto, corsa, crossfit, calisthenics, moto, arrampicata.
Se c’è qualche accessorio che il Maestro indica come necessario, entro 2 settimane il modello top di gamma è nel suo armadio. Roba che Maurizio Costanzo levati te e i tuoi consigli degli acquisti. La leggenda narra che sia in trattativa per l’acquisto della Russia.

Simone

Ai più noto come il Maestro Banana Yoshimoto. La sua esistenza è il risultato di anni di ingegneria, combinata alla potenza più rude, concentrati in 173cm per 60kg. Detentore della “conoscenza” nella sua forma più pura, è un profondo estimatore della natura, di cui apprezza le più belle sfumature e ne tiene in considerazione i pericoli. Se organizzi un’uscita a membro di segugio, lui in 30 minuti ha già sul suo cellulare residenza e stato di famiglia dei 5 capretti che potresti incrociare in tutte le diramazioni del sentiero che seguirai (anche se tu non sai ancora che sentiero seguire).
La leggenda non narra niente, perché quando parli del Maestro devi stare zitta, hai capito?

 

Alberto

La zavorra del gruppo. Informatico sedentario di 186cm per 92kg (che sotto Natale si avvicinano pericolosamente ai 99,9). Negli ultimi anni ha fatto un po’ di nuoto, qualcosa di Yoga (stile Desperate Housewives davanti alla TV), per poi farsi tirar dentro, con l’inganno, in questa follia del trekking. Gente che si proclamava amica, che diceva “ma sì vieni, è un percorso tranquillo” e poi si è ritrovato a rimbalzare col culo su tutte le rocce delle vette lombarde. Quello che il CAI definisce come “Sentiero escursionistico” è per lui una sfida titanica. I tratti per Escursionisti Esperti sono caratterizzati da apparizioni metafisiche. La leggenda di lui dirà soltanto una cosa: “scarpinava lamentandosi con un panino in mano”.

Instagram

Seguimi!